ottone e leghe di rame

Ottoni e leghe di rame per la brasatura

Sono leghe economiche per impiego generale con punto di fusione più alto rispetto alle leghe d’argento, utilizzate per unire ferro, acciaio, rame e le sue leghe, nichel e le sue leghe. Possono essere utilizzate sia per operazioni di brasatura che saldobrasatura, con disossidante liquido erogato tramite la fiamma della torcia da apposito apparecchio vaporizzatore.

Il rame viene utilizzato soprattutto in formato di anelli o preformati per brasature a forno in atmosfera protetta. Possono essere fornite in varie forme: bacchette, fili, nastri, preformati, polveri e paste.

Modello
Composizione
Intervallo di Fusione (°C)
Peso Spec. (g/cm3)
Standard
Scheda tecnica

OTTONI PER BRASATURA

Lega in genere applicate su acciai, nichel e sue leghe. Può essere usata con tutti i processi di brasatura anche alla fiamma purché leggermente riducenti. Sconsigliata nella brasatura in forno in atmosfera protettiva.
Si raccomanda di evitare il forte surriscaldamento durante le fasi di brasatura per evitare la vaporizzazione dello zinco.
Lega spesso utilizzata con disossidante liquido dosato direttamente sulla fiamma del cannello attraverso l’apposito apparecchio vaporizzatore.
Usata come riporti o ricostruzioni di denti di ingranaggi, supporti, alberi, sedi valvole, articolazioni dello sterzo, manubri e telai di biciclette, mobili metallici, etc.

Cu 60% Zn 39,7% Si 0,3%

875-900

8,4

ISO 17672 Cu 470a
EN 1044 Cu 301

Lega in genere applicate su acciai, nichel e sue leghe con aggiunta di stagno per aumentare le proprietà di scorrevolezza. Può essere usata con tutti i processi di brasatura anche alla fiamma purché leggermente riducenti. Sconsigliata nella brasatura in forno in atmosfera protettiva.
Si raccomanda di evitare il forte surriscaldamento durante le fasi di brasatura per evitare la vaporizzazione dello zinco.
Lega spesso utilizzata con disossidante liquido dosato direttamente sulla fiamma del cannello attraverso l’apposito apparecchio vaporizzatore.
Usata come riporti o ricostruzioni di denti di ingranaggi, supporti, alberi, sedi valvole, articolazioni dello sterzo, manubri e telai di biciclette, mobili metallici, tubazioni, etc.

Cu 59% Zn 40,3%
Sn 0,4% Si 0,3%

875-900

8,4

ISO 17672 Cu 470
EN 1044 Cu 302
AWS A5.8 RBCuZn-A

Lega in genere applicate su acciai, nichel e sue leghe con aggiunta di stagno e manganese per aumentare le proprietà di scorrevolezza e resistenza meccanica. Può essere usata con tutti i processi di brasatura anche alla fiamma purché leggermente riducenti. Sconsigliata nella brasatura in forno in atmosfera protettiva.
Si raccomanda di evitare il forte surriscaldamento durante le fasi di brasatura per evitare la vaporizzazione dello zinco.
Lega spesso utilizzata con disossidante liquido dosato direttamente sulla fiamma del cannello attraverso l’apposito apparecchio vaporizzatore.
Usata come riporti o ricostruzioni di denti di ingranaggi, supporti, alberi, sedi valvole, articolazioni dello sterzo, manubri e telai di biciclette, mobili metallici, tubazioni, etc.

Cu 59% Zn 40,3% Sn 0,4%
Si 0,3% Mn 0,7%

870-890

8,4

ISO 17672 Cu 471
EN 1044 Cu 304
AWS A5.8 RBCuZn-C

OTTONI CON NICHEL

Ottone contenente 4% di nichel, con alta resistenza alla corrosione e ottime caratteristiche meccaniche. Lega in genere applicata su acciai, nichel e sue leghe.
Lega spesso utilizzata con disossidante liquido dosato direttamente sulla fiamma del cannello attraverso l’apposito apparecchio vaporizzatore.
Usata come riporti o ricostruzioni di denti di ingranaggi, supporti, alberi, sedi valvole, articolazioni dello sterzo, manubri e telai di biciclette, mobili metallici, tubazioni, etc.

Cu 57% Zn 38% Nichel 4,4%
Si 0,2%

860-910

8,6

-

Ottone contenente 10% di nichel, con alta resistenza alla corrosione e ottime caratteristiche meccaniche. Lega principalmente impiegata per la brasatura di carburi di tungsteno.
Lega spesso utilizzata con disossidante liquido dosato direttamente sulla fiamma del cannello attraverso l’apposito apparecchio vaporizzatore.

Cu 48% Zn 4,8% Nichel 10%
Si 0,2%

900-930

8,7

ISO 17672 Cu 773
EN 1044 CU 305

RAME PER BRASATURA

Rame elettrolitico per brasatura.
 

Cu 99,9%

1085

8,9

ISO 17672 Cu 110
EN 1044 CU 101
AWS A5.8 BCu-1b

Rame per brasatura con minima impurezza di ossigeno.
 

Cu 99,95%

1085

8,9

ISO 17672 Cu 110
EN 1044 CU 101
AWS A5.8 BCu-1b

Rame al fosforo per brasatura.

Cu 99,95% P 0,05%

1085

8,9

ISO 17672 Cu 110
EN 1044 CU 101
AWS A5.8 BCu-1b

Lega di rame per brasatura con 3% di silicio.
 

Cu 97% Si 3%

1050

8,5

-

Lega a base rame ad alto punto di fusione. Applicata su acciai, acciai inossidabili, nichel e leghe di nichel. Essendo priva di zinco, e avendo
un alto punto di fusione, viene solitamente usata in forno ad atmosfera controllata. La tipica applicazione di questa lega, è nel campo dei carburi e utensili diamantati.

Cu 87% Mn 10% Co 3%

980-1030

8,7

-

Bronzi per brasatura

Bronzo utilizzato soprattutto per brasatura a forno, su acciai galvanizzati, leghe di rame e ghisa. Alto valore di durezza del giunto brasato.

Cu 93,3% Sn 6,5%

910-1040

8,8

UNI EN 1652
CuSn6

Bronzo utilizzato soprattutto per brasatura a forno, su acciai galvanizzati, leghe di rame e ghise. Alto valore di durezza del giunto brasato.

Cu 87,8% Sn 12% P 0,2%

1020

8,4

UNI EN 1982
CuSn12

Formati disponibili

Chiudi il menu

Richiedi un preventivo