disossidanti flux brasatura

Disossidanti per brasatura

I disossidanti per la brasatura hanno lo scopo di ottenere una superficie esente da ossido per permettere la saldobrasatura. Un metallo d’apporto fuso si bagna e scorre sul metallo di base solo se entrambi sono esenti da ossido di superficie. I disossidanti quindi hanno la proprietà di promuovere la bagnabilità rimuovendo gli ossidi che si formano con le alte temperature. Saldobrase mette a disposizione una linea completa di disossidanti, perché ogni materiale ed ogni lega possano essere trattate al meglio.

Modello
Tipologia
Intervallo di Fusione (°C)
Normativa EN 1045
Note
Scheda tecnica

DISOSSIDANTI FLUX

Disossidante non corrosivo per la brasatura di rame, ottone, bronzo, acciaio, inox, nichel e metalli duri. Si impiega con le leghe d’argento, leghe rame fosforo o rame fosforo argento, nella brasatura di unione del rame con leghe di rame( bronzi o ottoni).

Polvere/Pasta

500-750

FH 10

La rimozione dei residui può avvenire meccanicamente o mediante lavaggio o decappaggio.

Disossidante in pasta bianco, corrosivo, dosabile, per la brasatura di rame, ottone, bronzo, acciaio, nichel e le sue leghe. Ottima resistenza a riscaldi prolungati e temperature più elevate. Si impiega con le leghe d’argento, leghe rame fosforo o rame fosforo argento, nella brasatura di unione del rame con leghe di rame( bronzi o ottoni).

Pasta

500-800

FH 10

La rimozione dei residui può avvenire meccanicamente o mediante lavaggio o decappaggio.

Disossidante in pasta bianco, corrosivo, dosabile, per la brasatura di rame, ottone, bronzo, acciaio, nichel e le sue leghe. Idoneo per la brasatura con impianti automatici grazie alla sua formula che ne consente un’ottima dosabilità.

Pasta

500-750

FH 10

Mescolare bene prima dell’uso. La rimozione dei residui può avvenire meccanicamente o mediante lavaggio o decappaggio.

Disossidante consigliato per la brasatura dei carburi di tungsteno destinati all’utensileria e degli acciai. Il lungo tempo di attività lo rende utile per le applicazioni che richiedono riscaldamenti lenti e prolungati.

Pasta marrone

510-1000

FH 12

Mescolare bene prima dell’uso. La rimozione dei residui può avvenire meccanicamente o mediante lavaggio o decappaggio.

Dissosidante in polvere indicato per le leghe di ottone contenenti anche elementi quali nichel, silicio, stagno e manganese. Specifico per l’impiego ad alte temperature.

Polvere

1000

FH 21

La rimozione dei residui può avvenire meccanicamente o mediante lavaggio o decappaggio.

Dissossidante specifico per brasatura dell’alluminio e leghe di alluminio.

Polvere

520-640

FL 10

La rimozione dei residui deve essere rimossa dopo la brasatura.

Disossidante a base acquosa specifica per la brasatura dello stagno.

Liquido

160-300

-

Rimuovere i residui accuratamente con acqua dopo l’operazione di saldatura.

Disossidante liquido per brasatura, erogato nella fiamma del cannello attraverso apposito accessorio vaporizzatore.

Liquido

750-1100

FH 21

Concentrazione media. Disponibile anche in versione ECOLOGICA.

Disossidante liquido per brasatura, erogato nella fiamma del cannello attraverso apposito accessorio vaporizzatore.

Liquido

750-1100

FH 21

Concentrazione medio alta. Disponibile anche in versione ECOLOGICA.

Disossidante liquido per brasatura, erogato nella fiamma del cannello attraverso apposito accessorio vaporizzatore.

Liquido

750-1100

FH 21

Concentrazione alta. Disponibile anche in versione ECOLOGICA.

Formati disossidanti

Sono disponibili disossidanti per la brasatura in diversi formati come poveri, paste o liquidi. Produciamo inoltre speciali leghe comprese del disossidante al loro interno, come le leghe per la brasatura dell’alluminio o la brasatura dell’argento.

Chiudi il menu

Richiedi un preventivo